Tressette in due: le regole del gioco

Tu ed il tuo partner avete sfidato una coppia di amici a tressette, ma vi hanno dato buca proprio all’ultimo momento? Nessun problema, la tua serata a tressette non è saltata!

Si può tranquillamente giocare a tressette in due, una delle tante varianti di questo gioco. Il tressette a due giocatori è definito “a spizzico”.

Le regole sono piuttosto simili a quelle del tressette classico, con qualche piccola variazione. In questo guida quindi ripassiamo prima le regole del tressette, per poi concentrarci sulla variante a due giocatori.

Le regole principali del tressette

Per giocare a tressette è necessario un classico mazzo di carte italiane, con un numero di giocatori che va da un minimo di 2 ad un massimo di 4.

Eventualmente si possono usare anche le carte francesi, ma in tal caso bisogna eliminare i jolly, oltre ai 10, ai 9 ed agli 8 che verranno rispettivamente rappresentati dal K, dal Q e dal J. Gli amanti della tradizione però preferiscono le carte italiane.

La scala del valore delle carte è in ordine decrescente:

  • Tre;
  • Due;
  • Asso;
  • Re;
  • Cavallo;
  • Fante;
  • Sette;
  • Sei;
  • Cinque;
  • Quattro.

Il tre è quindi la carta che vale di più e che vince su tutte le carte.

Come si svolge il gioco?

Analizziamo adesso le regole del gioco classico, quindi con 4 giocatori suddivisi in 2 squadre.

Il mazziere, scelto in modo casuale tra i 4 partecipanti, mischia il mazzo, lo fa tagliare e poi distribuisce 10 carte ad ogni giocatore.

La prima mossa tocca a chi ha il 4 di denari in mano e poi a seguire, in senso orario, giocano a turno tutti gli altri partecipanti.

Ad ogni round il primo giocatore sceglie la carta da calare, e quindi il seme della mano che viene chiamato “palo”. Tutti gli altri giocatori devono adeguarsi e rispondere con lo stesso seme.

Se un giocatore non può rispondere con lo stesso seme, può calare una carta di segno diverso, definito “piombo”. In tal caso è opportuno calare il “piombo” di minor valore per non avvantaggiare la squadra avversaria e limitare i danni.

Vince la mano chi cala la carta con il valore più alto del seme corrispondente al palo. Ogni partita è composta da 10 mani, dove ciascun giocatore cala una carta al suo turno.

La partita si conclude quando i giocatori hanno esaurito le carte in mano. Conclusa la partita, si contano i punti della coppia di giocatori.

Il Tressette in due: come funziona?

Dopo questa necessaria infarinatura sulle regole del Tressette, possiamo concentrarci sul Tressette a due.

Per iniziare si mischiano le carte e si distribuiscono una alla volta, fino a 10 carte ciascuno.

Inizia a giocare colui che non ha distribuito le carte. In questa versione a due quindi non vale la regola del 4 di denari.

Il giocatore che inizia può decidere la prima carta da calare, quindi parte ovviamente con un vantaggio.

Quando sono finite le carte in mano, si distribuiscono le restanti venti. Entrambi i giocatori ricevono 10 carte a testa e si procede fino all’esaurimento delle carte.

Al termine della partita si effettua il conteggio dei punti.

Scopri tutti i segreti dei giochi di carte su StarCasinò!

Sapevi che esiste anche il tressette a perdere? O il tressette col morto? Per scoprire tanti altri aneddoti e curiosità sul mondo dei giochi di carte, e non solo, segui il nostro blog.

Per vivere in prima persona le emozioni adrenaliniche del gioco, ti aspettiamo su StarCasinò. La nostra offerta è ricchissima di giochi e promozioni, come la Zero Rischi Bonus, che ti offre 100 Free Spins senza deposito ad una delle nostre slot più famose e tanti altri interessanti vantaggi.

Scopri di cosa si tratta, ma ricordati di vivere di giocare sempre con responsabilità per goderti al massimo il divertimento.

Banner Blog Zero Rischi Bonus Marzo 2022