Regole del banco nel BlackJack

Parliamo ancora di uno dei giochi da casinò più amati, il BlackJack.

Le mani di BlackJack spesso somigliano ad un duello nel Far West: 1vs 1, uomo contro uomo.

Una sfida tra giocatore e banco.

Il BlackJack deve il suo successo anche alle sue regole di base che lo rendono comprensibile anche a chi lo vede per la prima volta. Si deve raggiungere il 21, o avvicinarcisi il più possibile. Questa è una regola chiara e base, puoi approfondire qui.

Battere il banco è l’altra regola intuitiva e fondamentale.

Se questi concetti bastano per far innamorare le persone del BlackJack, poi per giocarci c’è bisogno di conoscere tutte le regole, anche le più sofisticate, qui ad esempio ti abbiamo spiegato quando dovresti chiedere carta per ottimizzare le possibilità di vincita.

Vediamo di seguito le regole a cui si deve attenere il banco, dopodiché ti sarà tutto chiaro e potrai iniziare a divertirti su StarCasinò!

Le regole per il banco

Il gioco inizia quando il giocatore piazza la sua puntata. A quel punto il croupier distribuisce le carte, una ad ogni giocatore, sempre partendo da sinistra per poi ripartire il giro finché tutti i giocatori non hanno due carte scoperte e il mazziere una coperta e una scoperta.

A questo punto il gioco del banco, al contrario del giocatore che gode di piena libertà, è vincolato da regole che lo obbligano a tenere una strategia piuttosto d’attacco.

Ad esempio il banco, di norma, deve fermarsi e non chiedere più carta quando arriva ad un punteggio uguale o superiore a 17.

Ne consegue che il banco è obbligato a chiedere carta finché non raggiunge almeno quota 17.

Regole del banco nel BlackJack: alcuni esempi pratici

Facciamo alcuni esempi: qualora il banco avesse un Re come carta coperta ed un 8 come carta scoperta, dovrebbe fermarsi. È un 18.

Invece se al posto dell’8 gli arrivasse un 5 sarebbe costretto a prendere un’altra carta fino ad arrivare per lo meno a 17.

Il rischio di sballare il punteggio è forte per il banco soprattutto quando arriva a punteggi alti con le due carte, ma sempre inferiori a 17.

Ad esempio se il banco ha totalizzato con le prime due carte 16, deve necessariamente prendere carta e la possibilità di sballare il punteggio diviene alta.

6, 7, 8, 9, 10 sono tutti punteggi che se escono nella terza carta farebbero sballare il banco. 5 carte su 10.

Il 50% di probabilità in ordine logico perché poi bisognerebbe valutare le carte già uscite.

L’Asso come sappiamo può valere 1 ma anche 11, dipende dall’uso che ne vorrà fare il giocatore.

Le eccezioni particolari per il banco

Le regole per il banco sono molto chiare ma in alcuni casinò si utilizzano delle varianti molto interessanti. Ad esempio si introduce un concetto che viene chiamato “soft 17”.

Che cosa è un “soft 17”? È quando il banco ottiene una mano da 17 con l’uso di un asso. Ad esempio se riceve un asso ed un sei. O un asso e due 3…

In questi casi, quando il banco ottiene un “soft 17”, in alcuni casinò, il banco è obbligato ad andare avanti e chiedere carta.

Questo concetto del “soft 17” è comunque utilizzato anche nelle piattaforme online: s17 e h17, ovvero soft 17 e hard 17, sono discrimini utilizzati anche nel gioco online.

In ogni tappeto verde, sia online che fisico, sarà riportata la regola inerente al “soft 17”, per dare al giocatore subito questo importante parametro di gioco.

Si consideri che le probabilità di vittoria del banco, se gli si concede la possibilità di totalizzare un punteggio superiore a 17, aumentano dello 0.2%.

Giocare a BlackJack su StarCasinò

Ora che sai come si comporterà il banco non ti resta che venire su StarCasinò e giocare con noi, se non sei ancora iscritto per te in palio un bonus di benvenuto!